Luci, forme, colori: va in scena lo spettacolo dell’aurora boreale!

What: Aurora boreale
Where: Tromsø, Norvegia
When: Dal 23 al 26 novembre 2016
Who: Riccardo, Giulio, Amedeo, Federico
Why: Why not?

Dal diario di Riccardo
29 ottobre 2016
Ieri sera ci è venuta l’idea di andare a vedere l’aurora boreale con pochi soldi e in poco tempo… cioè, relativamente pochi soldi e relativamente poco tempo. Sarà possibile? Proverò a cercare qualche informazione.

30 ottobre 2016
Ho guardato per Rovaniemi, in Finlandia... COSTA UN BOTTO! Ed è pure infognata, quindi di sicuro ci potrebbero essere dei problemi coi collegamenti. Niente, devo cercare un altro posto, il più a nord possibile e con un aeroporto grande. Entro domani, così ne parlo con gli altri.

1 novembre 2016
Ebbene… abbiamo deciso: Tromsø! È in Norvegia, ed è anche famosa per le sue aurore boreali. Il nostro percorso dovrebbe essere: Montagnana - Venezia - Oslo - Tromsø. Adesso non ci resta che organizzare millemila dettagli, e poi possiamo partire!

Dal taccuino di Federico
23 novembre 2016
Arrivati a Oslo! Due ore di scalo… ma siamo felicissimi ed emozionati! Ottimo viaggio, abbiamo volato bene… a parte l’atterraggio. Vuoti d’aria e pista ghiacciata, eravamo tutti davvero impauriti tranne Amedeo, che rideva! Incredibile!

Dal diario di Amedeo
23 novembre 2016
Ahahahah! Mi viene ancora da ridere se penso all’atterraggio di poco fa… che figata!

Dal taccuino di Federico
23 novembre 2016
Da Oslo a Tromsø, quasi due ore di strada, accidenti! Ora l’incognita è il tempo, vista la stagione, speriamo che tenga! È stato un bene, comunque, prenotare un team guida, la Green Fox Guide, perché da soli sarebbe stato un vero casino e ci saremmo di certo persi. Loro invece sanno dove portarti, e se le condizioni meteorologiche non sono favorevoli cercano di aggirare il brutto tempo. Usano perfino dei radar per captare le onde elettromagnetiche, grazie alle quali riescono a capire se sta o no per arrivare l’aurora boreale.

Dal Libro delle mie Memorie, prezioso volume rilegato da provetti artigiani, con copertina in cuoio lavorato, pagine di pregiata pergamena, e vergato finemente con inchiostro di china e penna d’oca dalla sicura ed esperta mano di Giulio
23 novembre 2016
In aereo sul volo per Oslo abbiamo avuto la fortuna di vedere un piccolo accenno di aurora boreale circa un quarto d’ora prima dell’atterraggio… Ed ora eccoci a Tromsø! Abbiamo prenotato un Airbnb a 30€ a notte; la posizione è ottima, vicino al centro della città, ma l’appartamento è sporchissimo! Dobbiamo assolutamente pulire un po’, ne va della nostra vita. Fuori la temperatura è costantemente sotto lo zero, segna -1, -2° C. Le strade sono tutte ghiacciate, si scivola anche stando fermi… o forse l’intero paese è in pendenza?!
A proposito, mai più le gallette con la paprica!

Dal diario di Riccardo
23 novembre 2016
Mai più le gallette con la paprica!

Dal taccuino di Federico
23 novembre 2016
Mai più le gallette con la paprica!

 Dal diario di Amedeo
23 novembre 2016
Mai più le gallette con la paprica!

Dal Libro delle mie Memorie, volume di pregio del sommo Giulio
23 novembre 2016
In questo periodo dell’anno le giornate sono estremamente corte, e fra qualche giorno inizierà la lunga notte polare. Alle 9.00 della mattina schiarisce, e, anche se il sole rimane sempre dietro alle montagne, intorno alle 11.00 la poca luce è nel momento di massima luminosità. Alle 14.00 comincia a diventare già buio!

Dal diario di Amedeo
24 novembre 2016
Oggi abbiamo visitato Tromsø: le vie, la piazza principale, il palazzo auditorio e la Cattedrale dell’Artico, in cristallo. Siamo stati anche sul ponte, simbolo della città… tirava un vento pazzesco, e la temperatura che si percepiva era sui -20° C! Grazie alla funivia (e un’ora e mezza di scarpinata a piedi) siamo giunti sulla cima del monte che domina il paese, e da qui abbiamo potuto spaziare con lo sguardo sui fiordi circostanti. Che spettacolo!

Dal diario di Riccardo
24 novembre 2016
Ore 17.00, quattro italiani, due bulgari di New York, una cinese e un’australiana di passaggio in Norvegia per andare da un parente in Germania, in partenza per l’escursione….
Si parte…
Cavoli quanta neve, solo neve, sempre neve, troppa neve.
Abbiamo appena sganciato 150€ per l’uscita, che sono entrati in un portafoglio NERO.

Dal Libro delle mie Memorie, volume pregiato del sommo Giulio
24 novembre 2016
Ecco, finalmente, ci siamo fermati in un fiordo dopo ben due ore di viaggio perché abbiamo avvistato un bagliore dell’aurora… anche se non era il massimo, infatti in coro io e Federico abbiamo esclamato “Beh tutto qua?”… Che tristezza.
Comunque bello quel portafoglio NERO della guida.

Dal taccuino di Federico
24 novembre 2016
Guardo il bagliore dell’aurora, guardo Giulio ed esclamo “Beh tutto qua?”.

Dal diario della guida
24 novembre 2016
Dannazione che figura, questa sera è proprio un’aurora pessima, se non mi invento qualcosa mi surgelano come un bastoncino Findus.
Contatto il mio amico e spero in bene.
Oh, che fortuna, pare che più avanti le condizioni siano migliori!

Dal diario di Riccardo
24 novembre 2016
Freddo, tanto freddo, troppo freddo, il termometro segna -20° C: Giulio piuttosto di indossare quell’obbrobrio di tuta fornita dalla guida ha deciso di sfidare la natura pur di venire bene in foto.
E noi lo seguiamo.
Mi serve della benzina per scaldarmi.
Non so se avremmo il carburante per arrivare a casa, ma almeno mi sarò riscaldato.
Ora devo solo trovare un accendino.

Dal diario del Bulgaro
24 novembre 2016
Dov’è il mio accendino?

Dal Libro delle mie Memorie, volume pregiato del vate Giulio
24 novembre 2016
Quelle tute non si intonavano con il colore dei miei occhi, anzi facevano veramente schifo, quindi visto che sono un uomo caloroso ho deciso di non indossarle, almeno così le foto saranno più belle.

Dal diario di Amedeo
24 novembre 2016
Giulio sta tremando.

Dal taccuino di Federico
24 novembre 2016
Giulio ha assunto un colore bluastro in volto. Ma almeno adesso ha smesso di tremare, forse sta meglio.

Dai diari di tutti
24 novembre 2016
Wow che meraviglia l’aurora boreale, finalmente possiamo ammirarla in tutto il suo splendore!

Dal diario di Amedeo
24 novembre 2016
Finalmente dopo due ore hanno deciso di accendere il fuoco.
Gentilmente ci hanno fornito delle ottime salsicce di agnello e della cioccolata calda, e tutti appassionatamente ci siamo seduti attorno al fuoco.
Ore 00.00, si ritorna indietro, la serata è conclusa.

Dal taccuino di Federico
25 novembre 2016
Abbiamo dormito tre ore e poi di nuovo in piedi. Abbiamo fatto un’escursione tra i fiordi per andare a vedere le balene, che risalgono la corrente per andare a mangiare il pesce.
Che spettacolo emozionante, ma quanto vento!

Dal Libro delle mie Memorie, volume di inestimabile valore di Giulio
25 novembre 2016
Siamo appena tornati in appartamento dopo una serata tranquilla ma dispendiosa… 4 birre piccole e 2 porzioni piccole di patatine fritte: 42€!

Dal diario di Riccardo
25 novembre 2016
Un viaggio eccezionale, che non scorderò per tutta la vita!
Domani mattina si riparte. Visto il volo dell’andata, davvero turbolento, speriamo che al ritorno tutto sarà più sereno.

Dal diario di Amedeo
26 novembre 2016
Il volo del ritorno non è stato come quello dell’andata… è stato molto peggio! Scossoni, salti, vuoti d’aria, turbolenze. Divertentissimo! Ahahahah!

Commenti: