Dall’Arena all’Adriatico: un’avventura a pedali in un piccolo grande angolo di mondo

What: Dall’Arena all’Adriatico
Where: Da Verona a Chioggia
When: 22 - 23 - 24 giugno 2018
Who: Tex, Gabri
Why: Why not?

Dall’Arena all’Adriatico, a dispetto di quanto si possa pensare di primo impatto, non è stato un semplice evento, né tantomeno soltanto un viaggio in bici.
No, è stato molto, molto di più.
È stata un’esperienza ideata, organizzata, vissuta da persone che ci hanno messo il cuore, oltre che l’energia per pedalare e la voglia di stare in compagnia.

E tutto, poi, per un fine importante, in primis legato alla valorizzazione del nostro territorio attraverso la promozione di un percorso verde, per una nuova concezione di turismo.

Il viaggio, infatti, si è svolto lungo l’intero snodarsi della Ciclovia Adige Sud, partendo da Piazza Bra, all’ombra dell’Arena, per giungere al Mare Adriatico, a Chioggia. Un percorso di 142 Km, che ha visto interessati, in tre giorni, 17 comuni.

Tre tappe assaporate in tranquillità, ad andatura moderata, così che tutti potessero avere l’occasione di partecipare, con tempi e modi di assoluta libertà. Un’iniziativa per crescere, conoscere, condividere e stupirsi di quanto possa diventare coinvolgente un viaggio su due ruote.

Promotore principe di Dall’Arena all’Adriatico è stata Radici in Movimento associazione socio-educativa, culturale ed ambientale; e con lei, altre realtà in cui fil rouge si contraddistingue per l’anima votata alla Natura e alla solidarietà: HappyWays, Humanitas Act, GAS Bovolone, Ass. C Plus, Naos, FIAB Verona, FIAB Rovigo e, nel nostro piccolo, noi di Jaunters.it.

La prima tappa, venerdì 22 giugno, ha visto uno snodarsi di 46 Km da Verona a Roverchiaretta. Qui, al Bosco di Albarella, sede di Radici in Movimento, i ciclisti hanno potuto trascorrere la notte nella "Yurta" e nelle tende.

In questa prima giornata gli incontri sono stati numerosi: Villa Buri, Associazione Cittadini del Mondo, ArtCam, Museo del Fiume (Ass. Adige Nostro), e Agriturismo Corte Cason.

Il giorno successivo, con 65 Km per arrivare a San Martino di Venezze, ha fatto conoscere diverse realtà tra le quali: Associazione La Verbena dell'Adige, Azienda Agricola San Bonifacio, Orto didattico "Il profumo della freschezza", l'ex ospedale psichiatrico di Granzette (RO), e l'arrivo all'Agriturismo Corte Carezzabella.

Sabato 23, infine, ultima tappa di 44 Km per giungere a Chioggia, presso l'Isola dell'Unione, accolti calorosamente tra applausi e tanta tanta soddisfazione!

LO SAPEVI?

camelpedia

Dieci nuovi progetti di piste ciclabili di interesse regionale

Il progetto e l’evento di Dall’Arena all’Adriatico ha messo sotto i riflettori la Ciclovia Adige Sud.
Ma anche altri sono i progetti, altre le sfide.
È notizia recente che, su richiesta della Regione Veneto, il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha deciso lo stanziamento di 13 milioni e 360mila euro per la realizzazione di dieci interventi a favore della mobilità ciclabile, finanziati col Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020.

Si tratterebbe di creare e sistemare circa 110 Km di percorsi e itinerari ciclabili, che andrebbero a sommarsi agli oltre 1.500 Km già esistenti in Veneto!

In dettaglio, gli interventi finanziati sono:

  1. Trepalade – Museo Archeologico di Altino (Venezia)
  2. Castion Veronese – Costermano – Albarè (Verona)
  3. Tratto lungo la SS 516 "strada Piovese", in prosecuzione della pista già realizzata nel centro di Legnaro (Padova)
  4. Tratti di pista nei Comuni di Melara, Castelnovo Bariano, Salara, Ficarolo, Stienta, Occhiobello, Polesella, Papozze (Rovigo)
  5. Tratti di pista nei Comuni di Campodarsego – Camposampiero – Massanzago –Piombino Dese – San Giorgio delle Pertiche – Santa Giustina in Colle – Trebaseleghe – Villa del Conte (Padova)
  6. Tratto di pista ciclabile nei Comuni di Castelmassa e Castelnovo Bariano, lungo la ex S.S. n. 482 (Rovigo)
  7. Green Tour: tratto in provincia di Vicenza della Treviso – Ostiglia (Vicenza)
  8. Tratto lungo la sponda destra del fiume Adige nei Comuni di Badia Polesine – Lendinara – Lusia – San Martino di Venezze (Rovigo)
  9. Greenway del Fiume Sile: da borgo a borgo, da Treviso a Quinto (Treviso)
  10. Percorso ciclo-pedonale di collegamento tra le piste dei canali Biffis e Camuzzoni a Verona

Commenti: