Parco Nazionale del Bryce Canyon: Utah on the road

What: Stati Uniti sud-occidentali
Where: Utah (Bryce Canyon National Park)
When: Agosto 2017
Who: Matteo Jaunters Team, Antonio, Marco, Riccardo
Why: Why not?

Oggi… oggi è iniziata male la giornata, abbiamo rotto un vasetto pieno di marmellata, la nostra colazione… ahimè, che sciagura!!
Ma il viaggio deve continuare, ed oggi, la nostra meta sarà:
il Parco Nazionale del Bryce Canyon.
Questo parco è un enorme anfiteatro, con una superfice di 145 km quadrati, ed un’altitudine che varia tra i 2400 e i 2700 metri. Famoso per i particolari pinnacoli, gli hoodoos, frutto della continua erosione delle rocce sedimentarie da parte degli agenti atmosferici nel corso dei secoli. Il colore va dal rosso, all’arancio al bianco.


Nel parco sono presenti diversi sentieri che toccano i principali punti di questo incantevole e caratteristico posto:

- Bryce Point: il punto più alto che si affaccia l’anfiteatro, da cui vale la pena gustarsi l’alba e dal quale parte anche il sentiero da cui cominciare l’escursione;
- Inspiration Point: un altro punto di osservazione del parco;
- Wall Street: è il nome delle rocce della stretta e ripida gola del sentiero che starete percorrendo;
- Queen’s Garden Trail: un piccolo “giardino” di alti abeti e altri alberi in mezzo a queste alte rocce rosse;
- Natural Bridge: arco naturale dei 85 metri di lunghezza per 125 di altezza;
- Agua Canyon: da dove si ha una delle migliori viste del parco;
- Rainbow Point: da cui si ha la visuale sulla parte sud del parco.

Il Parco Nazionale del Bryce Canyon è visitabile tranquillamente in un giorno, tanto che noi a metà pomeriggio eravamo già partiti per avvicinarsi alla successiva meta.
Dormendo sempre dove capitava e prenotando, dove necessario, il posto-campeggio per la notte… d’altronde è proprio questa l’avventura, non avere limiti di orario e tempo!

LO SAPEVI?

camelpedia

Gli Hoodoos sono strutture verticali alte e sottili di roccia, il cui diametro varia di spessore. Assomigliano a dei totem, il cui colore dipende dai tipi diversi di minerali che formano questa roccia presente nel Parco Nazionale del Bryce Canyon.
Questo parco è adatto per fare lunghe escursioni a piedi, anche a cavallo (ma solo in alcuni sentieri autorizzati), campeggio, sci di fondo, attività fotografiche! Si effettuano persino camminate al chiaro di luna piena, durante le quali si possono ammirare le stelle e pianeti tramite telescopi.
Oltre ad essere un parco molto suggestivo dal punto di vista panoramico, è ricco di fauna: qui vive il Falco Pellegrino, il quale non è più una specie in via di estinzione (per fortuna); lo scoiattolo di terra dorato e lo scoiattolo delle rocce. È presente anche il puma, ma è molto difficile vederlo se non d’inverno e nelle zone più remote del Parco Nazionale del Bryce Canyon.
Oltre ad altre specie di mammiferi e di rettili, in questo parco sono presenti delle foreste per lo più di abeti, pioppi e pini, soprattutto nella parte del territorio dove le piogge sono più abbondanti e in estate le temperature più miti.

Commenti: